pista ciclabile, Cavallino Treporti

la passerella ciclabile, a sbalzo sul mare, più lunga d’Europa


pista ciclabile nel territorio del Comune di Cavallino-Treporti (VE)

materiale: plotte pre-assemblate in Massaranduba

realizzazione: Impresa Coletto

foto: Gianluca Ricci

un intervento di caratura internazionale

Per l’intera laguna veneta è stata, e lo sarà ancor di più in futuro, una grande opera di importanza basilare per la promozione dell’intero territorio e la mobilità di residenti e turisti. Per Ravaioli Legnami un grande onore far parte di coloro che hanno contribuito alla sua realizzazione.

È la pista ciclopedonale sull’acqua realizzata sulla laguna di Venezia, la passerella ciclabile a sbalzo sul mare più lunga d’Europa con i suoi sette km complessivi, dei quali ben cinque sospesi. Un intervento di caratura internazionale che si integra in un territorio naturalistico delicato e con equilibri fragili, da tutelare con attenzione, tanto che l’opera stessa rappresenterà anche in futuro l’indicazione per una forma di turismo sostenibile.

Anche la scelta di un materiale naturale come il legno Massaranduba va letta in un’ottica di massima integrazione dell’opera con la natura del luogo.

tempi di consegna anticipati di circa due anni

Per la realizzazione di questa pista ciclopedonale, detta “di Via Pordelio”, Ravaioli ha fornito moduli pre-assemblati  definiti plotte. Queste plotte sono costituite da doghe in legno Massaranduba, fissate con  viti in acciaio inox a una sottostruttura in listelli di legno esotico. Le plotte stesse sono predisposte con pre-fori per un fissaggio più veloce sulla struttura metallica della pista, realizzata ad hoc per il progetto.

Questo sistema e una programmazione molto ben congegnata dai delegati alla realizzazione e dall’Impresa Coletto hanno permesso di anticipare i tempi di consegna di circa due anni.